Connect with us

Italia

31 volte auguri Chiello!

Tanti auguri al numero 3 bianconero Giorgio Chiellini, che oggi compie 31 anni.

Il 14 agosto del 1984 nacque a Pisa Giorgio Chiellini. Un bambino come tanti, che sarebbe però diventato il vice capitano della squadra più amata e odiata d’Italia: la Juventus, realizzando così un suo grande sogno. I sogni non sono fatti di una materia che resta invariata nel tempo, ma esistono grazie ad una miscela di fantasia, emozioni e sensazioni. Da piccolo questa fantasia condusse Giorgio verso un altro sport, la pallacanestro, ma crescendo, lo spinse ad impegnarsi con tutto il proprio cuore e tutte le proprie forze per costruirsi le ali per volare il più alto possibile nel cielo del calcio insieme alle tante stelle che billeranno per sempre per ciò che sono o sono state, come ad esempio Alessandro Del Piero, con il quale il ragazzo pisano cresciuto a Livorno ebbe la fortuna e l’onore di dividere il campo di gioco.

Nel 2000, anno in cui Giorgio lasciò le giovanili del Livorno per entrare nella squadra di club vera e propria, arrivò la laurea in economia e commercio nell’università di Torino, che riguardava il bilancio di una società sportiva. In alcuni tratti essa si rivolgeva proprio alla Vecchia Signora, con la quale il giocatore, nato come terzino sinistro e divenuto difensore centrale, iniziò la propria avventura quattro anni dopo. La Juventus lo girò subito in prestito alla Fiorentina, ma poi capì che la grinta e la determinazione del ragazzo lo avrebbero portato a scrivere una parte di storia del calcio italiano. Così fu, tanto che con la maglia bianconera cucì al petto 4 Scudetti, 2 Supercoppe italiane e 1 Coppa Italia.

Tra le vittorie di Giorgio vi fu anche un campionato di Serie B nella stagione 2006/07. Una vittoria diversa da tutte le altre, che conteneva dolore, rabbia e tanto desiderio di vendetta. Vendetta per chi voleva trasformare in sconfitte una serie di glorie che la Juventus, grazie ai giocatori e ai tifosi, aveva conquistato con fatica e devozione. Loro malgrado però, la Juventus non dimostrò di conoscere la parola sconfitta e si rialzò più determinata di prima, arrivando qualche anno dopo ad una scia di trofei alzati al cielo dapprima con il Mister Antonio Conte e poi con il suo successore Massimiliano Allegri. Una storia particolare, che fece vedere al mondo cosa vuol dire amore per la maglia e fedeltà, anche grazie a Giorgio Chiellini, che non seguì alcuni dei suoi compagni che abbandonarono la battaglia per restare ai massimi livelli. Giorgio in quell’anno, rimase comunque ai massimi livelli, quelli del cuore. Può sembrare banale, ma spesso i valori del calcio vengono dimenticati e non viene considerata l’appartenenza alla maglia, ad un gruppo, rivolgendo l’attenzione soltanto sul “Dio denaro”.

Oggi, nell’occasione del suo trentunesimo compleanno, la redazione di Juventus News Time offre al numero 3 bianconero i suoi più calorosi auguri per una vita piena di soddisfazioni e di felicità al fianco della sua famiglia e dei suoi amici, che lo hanno sostenuto in ogni momento ma che hanno anche imparato da lui cosa vuol dire essere un combattente, un vero guerriero sia dentro che fuori dal campo. Ancora una volta, BUON COMPLEANNO GIORGIONE!

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Italia