Connect with us

Quest’oggi è arrivata l’attesa risposta dell’ormai ex allenatore del Real Madrid Carlo Ancelotti. L’allenatore di Reggiolo, com’era prevedibile, ha rifiutato la proposta di allenare il Milan fattagli dall’amministratore delegato della società meneghina Adriano Galliani. Il nome di Ancelotti è stato il primo a girare nella stanza dei bottoni per sostituire Filippo Inzaghi, ma questa era una pista difficilmente percorribile per il club milanese in quanto la squadra dovrà essere completamente rifondata ed Ancelotti, scaricato da Florentino Perez dopo aver portato a Madrid la sospirata “decima” Champions League, non se la sarebbe sentita di allenare una squadra che in questo momento non ha ancora un progetto credibile.

La risposta sarebbe dovuta arrivare domani ma il mister ha anticipato di 24 ore. Dopo averlo comunicato alla dirigenza rossonera, Carlo Ancelotti ha pubblicato la decisione anche sul suo profilo ufficiale di Twitter: “Ringrazio il Milan per l’interesse, è difficile dire di no ad un club a cui voglio bene. Ora devo riposare. Vi auguro il meglio”.  Carlo si prenderà un anno sabbatico per poi, presumibilmente, tornare in pista ad un top club.

Il suo ritorno a Milano sicuramente sarebbe stato molto romantico, infatti l’ex tecnico rossonero ha portato nella bacheca rossonera uno scudetto, due coppe dei campioni e due coppe intercontinentali, ma ora il Milan dovrà percorrere altre strade. Ora in pole position per la panchina rossonera ci sono Sinisa Mihajlovic e l’ex giocatore milanista Christian Brocchi.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Italia