Connect with us

UNA FIBRILLAZIONE ANCHE SOCIAL – Tifosi bianconeri in partenza. Tifosi già arrivati in terra teutonica. Tifosi che rincasano da una giornata di lavoro. Tutti con in comune una cosa: la fibrillazione per una finale attesa 12 anni. Una finale che profuma della redenzione dopo l’inferno della B. La prima finale di Champions nella storia del club bianconero che è tanto reale quanto social. Social che si popolano di tensioni ed emozioni della gente comune. Social che si popolano dei pensieri e delle sensazioni dei protagonisti. Da Pirlo a Marchisio, da Morata a Buffon, tutti hanno postato o twittato un pensiero in vista della gara di domani.

LA CONFERENZA STAMPA VISTA DAI SOCIAL- Basta un rapido sguardo alle bacheche per comprendere quali siano i pensieri più ricorrenti. Rimbalza soddisfazione per le parole del mister Allegri che nella conferenza stampa della vigilia ha dichiarato di voler costruire e non univocamente difendere.

Profumano di carica suonata le parole di Bonucci che dichiara di voler vincere domani anche per i tifosi dell’Heysel caduti trent’anni fa per seguire la propria squadra del cuore.

Accolte con entusiasmo anche le parole di Buffon acclamato ed indiscusso capitano anche sui social, che la butta sull’aspetto motivazionale dello scontrarsi con una squadra molto forte come il Barcellona.

I MESSAGGI PIU’ RICORRENTI – Il resto? Il resto sono un susseguirsi di rituali, fioretti, speranze e ansie. Di ricordi di finali passate e vissute. Finali maledette o benedette. Finali dal risultato bugiardo e finali in cui l’importante era esserci.

Di ipotesi sull’andamento della partita. I più audaci si spingono persino a supporre risultato, cambi ed eventuali supplementari e rigori.

Il tutto sembra condito dall’attesa. Dalla volontà di godersi un’attesa dal shakespeariano sapore.

“Forse non è l’attesa del piacere essa stessa il piacere?”.

 

 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Coppe