Home / Calciomercato / Juventus 2017/2018: ci sei? Iniziamo!

Juventus 2017/2018: ci sei? Iniziamo!

In casa bianconera è un calciomercato degno delle temperature estive, non vi pare?

Tante le voci, come ogni stagione che si rispetti, ma altrettanto numerosi i colpi di scena, le dichiarazioni inaspettate, gli acquisti di rilievo e (in tempo reale) le probabili cessioni che passerebbero alla storia di questa leggendaria Juventus, 6 volte Campioni d’Italia.
Senza dimenticare le finali europee di cui, purtroppo, ci sarebbe un capitolo troppo grande da trattare… e su come, per l’ennesima volta (e mai come questa volta!), dovremmo dichiararne una “nostra culpa”. E allora, al di là di tutto, testa bassa e lavorare, imparando dagli errori.
Il calcio è questo, e il miglior modo possibile per rispondere dall’alto della vetta, dove molti degli invidiosi pagherebbero per provare soltanto il gusto di esserci, è lavorare, lavorare e lavorare. Il “bello” di sconfitte di questo calibro, è capire dove e come migliorare. Da chi partire e da chi lasciare. Perchè nessuno è indispensabile, ma la Juventus in sè, come squadra, come passione, come storia, è troppo, davvero troppo: è tutto per un tifoso che la ama incondizionatamente da una vita; e dal momento che viene tradita, a parole o fatti che siano, non c’è distinzione per nome o numero: quella è la porta (Alves, ndr).

Parola d’ordine: andare avanti, con chi quella maglia la rispetterà, fino alla fine.
Il Presidente Agnelli, in merito, è stato chiaro: la strada è la stessa, nessuna intenzione di demolirla o tornare indietro. Bisogna essere grandi, tutti insieme.
E così, dalle parole di un Dani Alves di turno (perchè caro, dopo determinate uscite, grazie per tutto, ma tale “di turno” e di passaggio rimarrai), e tra la soddisfazione di un’affare dal calibro di Douglas Costa, tante le novità e le trattative in corso per completare al meglio il nostro quadro.
Settimana prossima, infatti, saranno giorni ulteriormente decisivi in casa Juve: a dimostrazione che si impara dagli errori sarà la scelta della società, se verrà confermata. Compito di Marotta & Co, sarà quello di garantire al Mister una rosa di 15 o 16 titolari, per cercare di arrivare nuovamente in fondo (e al meglio) in tutte le competizioni. Il compito del Mister, dunque, sarà quello di plasmare una rosa in grado di collaborare, lavorare da squadra e con gli stessi obiettivi comuni, come lo è sempre stato. Scelte non di poco conto, certo, ma che a giovarne sarà inanzitutto la squadra stessa, consapevole di poter contare su veri e propri professionisti (capito, Alves?).
In attesa di scoprire le nuove mosse della dirigenza sul mercato, la gara per intuire la formazione del futuro, tra tifosi e non, è già iniziata. E un’idea su quello che sarà l’11 titolare, la si può già fare. Facciamo ordine.
Juventus 2017/2018: chi saranno, dunque, i protagonisti della prossima stagione?

POSTO FISSO? – All’attuale, i nomi dei titolari indiscussi sembrerebbero quelli di Capitan Buffon, la BBC (2/3, ndr), Alex Sandro, Higuain, Mandzukic e Dybala. In difesa, Rugani e Benatia avranno decisamente più spazio, mentre negli altri ruoli il problema del Mister sarà l’abbondanza, di cui però lamentavamo e ne abbiamo pagato recentemente le conseguenze.
Ciò che è certo, è che Allegri confermerà il 4231, il modulo per eccellenza, compagno delle vittorie bianconere nella stagione appena conclusa. Ma allora, dov’è che partono i veri dubbi?
Il primo nome da citare è quello dell’ex Dani Alves: il brasiliano costringerà la dirigenza a colmare il vuoto lasciato a destra della difesa, trovando un titolare che si alterni a Lichtsteiner. Purtroppo, le voci che si susseguono sul sostituto, in questo momento, fanno sperare ben altro. Marotta, stiamo attenti!

 
CERTEZZE – Il centrocampo della Juventus, salvo sorprese, è l’unica solida certezza di questa stagione in arrivo: Pjanic e Khedira su tutti, nuovamente titolari, con Marchisio che riavrà la condizione che merita. I nomi che si sentono in merito, serviranno soltanto a dare equilibrio ad un reparto già solido di per sè; più problematica è la questione riserve, con Rincon, Sturaro e Lemina corteggiati dalle sirene estere e italiane.

 
PUZZLE D’ATTACCO: CHI GIOCA? – Per concludere, arriviamo al reparto tanto atteso, riallacciandoci al discorso precedente: Douglas Costa è ciò che mancava a questa Juventus, pochi sè e pochi ma. Può giocare su entrambe le fasce dei trequartisti: ciò consentirà di risolvere non solo una notevole alternanza di lusso come Juan Cuadrado, ma soprattutto il lavoro doppio che è stato chiesto a Mario Mandzukic durante il corso della stagione. Lavoro meritato, che verrà premiato con la titolarità che gli spetta di diritto (dopo esser stato l’unico astro di quella notte stregata di Cardiff) ma che, come tutti i professionisti, ha bisogno delle giuste energie e del giusto riposo che gli spetta. Dunque, al netto di considerazioni altrui pressochè soggettive (e da puri tifosi), diamo a Mario ciò che è di Mario.
Discorso identico anche per Bernardeschi: qualora la trattativa andrebbe in porto, il giocatore della Viola andrebbe a ricoprire il ruolo di vice Cuadrado soprattutto, ma anche di vice Dybala e, all’occorrenza, di vice Mandzukic. Schick, in attesa di notizie positive, andrebbe ad occupare il ruolo di vice Dybala e di vice Higuain. E non dimentichiamo assolutamente il recupero di Marko Pjaca dall’infortunio del crociato che, al netto di voci di mercato, il giocatore è assolutamente intenzionato a continuare le proprie cure e dare il meglio di sè in maglia bianconera. Giusto atteggiamento, che andrebbe premiato.
Ma il Mister, fresco di rinnovo, saprà già cosa fare. Dunque, ipotesi o meno, tutto può succedere, e non ci resta che aspettare. Il nostro unico compito, sarà quello di mettere da parte tutte le amarezze e ritrovare la giusta carica per un futuro tutto da scrivere:
Perchè, come detto prima, siamo la Juve.

Rispetto per tutti, paura di nessuno.

Ma soprattutto, da ribadire: testa bassa e lavorare, lavorare e lavorare. Per migliorarsi, da sempre e sempre. A partire dai primi ritiri.
Buona fortuna, ragazzi! Vi vogliamo più carichi che mai!
E non si molla, mai! Fino Alla Fine!

Non perderti

Juventus – Bonucci, stavolta può davvero finire! il Milan tallona il difensore

Come se non bastassero Chelsea e Manchester City a tentarlo con delle offerte faraoniche, ora ci si mette anche …

Juventus – Schick: problemi all’orizzonte?

Quando sembrava dover essere ufficializzato a giorni, ora il passaggio dalla Sampdoria alla Juventus dell’attaccante 23enne ceco, Patrick Schick rischia di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *