Connect with us

Italia

Juventus, a Udine per continuare la striscia positiva. I Precedenti

Dopo il facile e netto successo contro lo Young Boys in Champions League, nel tardo pomeriggio di oggi, la Juventus ritorna in campo. Alle 18.00 è in programma la trasferta di Udine contro l’Udinese, del nuovo tecnico spagnolo l’emergente Julio Velasquez; alla “Dacia Arena” i torinesi sono a caccia dell’ottava vittoria consecutiva in campionato, la decima comprendendo le due sfide europee vinte. Mister Massimiliano Allegri, schiererà lo stesso undici che ha vinto contro gli svizzeri martedì sera, con i rientri di Giorgio Chiellini in difesa e Cristiano Ronaldo in attacco dopo aver scontato la squalifica. Confermatissimo Paulo Dybala reduce da quattro gol nelle ultime tre partite giocate dalla “Vecchia Signora”. I padroni di casa si affidano ad un solo attaccante Kevin Lasagna, supportato dall’insidioso fantasista argentino Rodrigo De Paul, e da un centrocampo tra giovani ed esperti, come la giovane stella Mohamed Seko FofanaValon Behremi. 

 

Precedenti e Statistiche

A Udine è la sfida numero 46 in campionato tra bianconeri friulani e torinesi. Il bilancio è favorevole agli ospiti, con 26 successi, 14 pareggi e solo cinque affermazioni dei padroni di casa. L’Ultima è datata, 3 aprile 2010, 3-0, reti di Alexis Sanchez, Simone Pepe, che l’anno dopo passerà proprio alla Juventus, diventando un uomo fondamentale, per la vittoria del primi due scudetti consecutivi della “Vecchia Signora” ma sarà condizionato anche da numerosi infortuni, in quella partita andò a segno anche Antonio Di Natale. 

Nella prima metà degli anni 90′ il segno due in schedina al “Friuli” è una costante e l’Udinese non riesce ancora ad essere quella piccola grande realtà che in questi anni è riuscita a farsi strada. Un gol di Oliver Bieroff nella stagione 1995/1996, regala una vittoria attesa da anni sui torinesi. Gli ospiti si riscatteranno nella stagione successiva con una netta vittoria per 1-4, trascinata da una doppietta di Alex Del Piero. Nel 1998, l’Udinese scrive la storia ed arriva terza in campionato, dietro a Inter e Juventus, e in quella stagione, imporrà un pareggio ai più quotati avversari, perchè ci vorrà un bel gol di Del Piero all’89° a salvare la truppa juventina dalla sconfitta. Nella stagione 1998/1999 si segnala il maggior numero di sfide tra le due squadre, ben quattro. A Udine finirà 2-2, con i torinesi che buttano via un doppio vantaggio firmato, da Filippo Inzaghi, Zinedine Zidane, per effetto dei gol siglati da Jonathan Bachini Roberto Sosa, ma La Juventus perderà del Piero per otto mesi, per un gravissimo infortunio. Lo spareggio per l’accesso diretto alla Coppa Uefa al “Friuli” finisce senza reti, ma il buon risultato in trasferta dell’Udinese obbliga la più quotata Juventus a disputare l’Intertoto. Udine diventa stregata per la “signora” anche all’inizio del nuovo millennio, perchè verrà salvata solo dal gol di Ciro Ferrara nel finale, quando i padroni di casa. pregustavano la vittoria per il gol di Martin Jorgensen.

La Juventus, tornerà ad imporsi nel campionato successivo, in quello che sarà il primo di due successi consecutivi in terra friulana, con reti di Inzaghi e Gianluca Zambrotta. Ben più importante l’affermazione del 5 maggio 2002, con reti di David Trezeguet ed Alessandro Del Piero, che regalano a “madama” lo scudetto numero 26. Sarà ancora Trezeguet nel finale, a decidere la sfida successiva. 0-0 nel 2003/2004, mentre Marcelo Zalayeta, risolve una partita intricata nella prima gestione tecnica targata Fabio Capello, così avvenne anche l’anno successivo, grazie a Patrick Vieira. La sfida torna in scena nel febbraio 2008, e la squadra di Torino, vince in rimonta grazie ai guizzi di Mauro Camoranesi e Vincenzo Iaquinta.

Nel 2009, l’Udinese torna a battere in casa la Juventus dopo più di un decennio di attesa, grazie alle reti di Fabio Quagliarella e Di Natale, a nulla serve il rigore di Iaquinta agli ospiti. Dal già citato tris del 2010, ci saranno solo successi bianconeri, con punteggi abbastanza netti, e pareggi. Spiccano lo 0-4 del 2010/2011, con due grandi gol di Claudio Marchisio e Quagliarella e l’1-4 del 2012/2013 con Arturo Vidal Sebastian Giovinco, in grande evidenza. Giovinco è ancora protagonista l’anno dopo, con la rete di Fernando LLorente che chiude il conto. 0-0 nel 2015, mentre Paulo Dybala, Alex Sandro Sami Khedira, permettono alla Juventus, di espugnare per la prima volta, la Dacia Arena, per la quaterna finale. L’Udinese va vicina alla vittoria nel marzo 2017, grazie a Duvan Zapata, ma un gol di Leonardo Bonucci, rovina la festa ai friulani. Esattamente un anno fa, nell’ottobre scorso, tennistico 2-6 da parte della Juventus in Friuli, con un uomo in meno, dal 31° del primo tempo, e in rimonta, tripletta di Khedira, gol di Miralem Pjanic Daniele Rugani, con l’autorete iniziale del pareggio. Per i friulani a segno Steve PericaDanilo Larangeira. 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Italia