Home / Editoriali / Juventus, amichevole da incubo a Londra! il Tottenham vince 2-0

Juventus, amichevole da incubo a Londra! il Tottenham vince 2-0

Ieri pomeriggio al Wembley Stadium, di Londra, una Juventus a dir poco inguardabile, è stata sconfitta meritatamente dal Tottenham, nell’ultima amichevole estiva, ad una settimana, dal primo impegno ufficiale della stagione. I padroni di casa, sono sembrati nettamente in condizioni fisiche mentali, migliori dei bianconeri. Anzi, il 2-0, finale non rende merito, alla grandissima partita, giocata dagli spurs, dato che il punteggio poteva essere senz’altro più ampio. Mister Massimiliano Allegri, ha schierato la formazione migliore possibile, con il nuovo acquisto Douglas Costa a sinistra, nel solito modulo tattico 4-2-3-1. I guai però, cominciano presto per la “Vecchia Signora”, al quarto d’ora di gioco, imponente discesa di Trippier sulla fascia destra, cross e Harry Kane, di testa non si fa sfuggire la ghiotta occasione, battendo Gianluigi Buffon, per il vantaggio londinese. Da notare, un piazzamento errato, della coppia centrale juventina, Daniele – Rugani, Giorgio Chiellini, perchè in marcatura sull’attaccante del Tottenham non c’era nessuno, se non un disperato tentativo di Sami Khedira. Tutti si aspettano la reazione bianconera, che arriva, con Paulo Dybala, che in velocità fa soffrire, la difesa degli spurs, ma il tentativo più convinto è di Gonzalo Higuain, ma Hugo LLoris, è bravo nel riflesso. Poco dopo, Miralem Pjanic, la combina grossa, con un retropassaggio suicida, Buffon, controlla il pallone come può, Kane gli ruba la sfera e lo scarta, ma è provvidenziale il ritorno di Chiellini. Sulle fasce laterali, la Juventus, è imbarazzante, e su un cross da sinistra, Buffon esce a vuoto, e ancora Kane, per poco non ne approfitta. I Segnali continuano ad essere preoccupanti, azione solitaria di Moussa Sissoko, Stephan Lichtsteiner, invece di affrontarlo, ne osserva i movimenti e il maliano viene invitato a tirare, e il suo destro è fantastico, Buffon è battuto, ma la palla si stampa sul palo interno.

A fine primo tempo, un Allegri furente, imbocca la via degli spogliatoi, ma ad inizio ripresa, Kane lancia Christian Eriksen, con un passaggio meraviglioso, la Juventus, sbaglia la tattica del fuorigioco, e il danese scarta Buffon, e mette in rete a porta vuota. Finita? macchè, i bianconeri ormai, non ci sono più e il numero 10 del Tottenham, coglie la traversa su assist di Eriksen, a Buffon battuto, dopo essersi “bevuto” in dribbling, Chiellini e Rugani.

La Juventus però, non dimentica di avere orgoglio e Dybala sfiora il gol, negato solo da una grande parata di LLoris. Poco dopo Moise Kean, colpisce la traversa; il 17enne attaccante juventino, entrato al posto di Gonzalo Higuain, si è subito fatto notare. Da qui al 90° è un monologo bianconero, contropiede di Juan Cuadrado, ma è ancora traversa. L’ultimo sussulto è dell’ultimo acquisto bianconero, Federico Bernardeschi, ma il suo tiro finisce di poco a lato. Quando attacca, la Juventus, fa male, ma dietro si ballano tutti Balli di gruppo possibili, dopo l’addio di Leonardo Bonucci, c’è una voragine, che non è stata ancora colmata. Era da tempo, da anni che il reparto arretrato bianconero, non incappava in una prestazione così negativa, escludendo lo sciagurato secondo tempo, di Cardiff. Se i bianconeri dovevano dare buoni segnali, in vista del primo trofeo della nuova stagione, diciamo che è accaduto l’esatto contrario; si salvano solo carattere orgoglio. 

Non perderti

Juventus-Torino, li rispendereste novanta milioni?

Non sempre il calcio andrebbe commentato scientificamente, ma nemmeno nel quantitativo che dalle spese sui …

Juventus, Higuain nuovo re nel principato, Monaco battuto 0-2 e finale vicina!

Ieri sera, la Juventus si è rifatta nella maniera migliore possibile dopo il pareggio beffa di venerdì …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *