Connect with us

Italia

Juventus, domani arriva la sorpresa Sassuolo. I precedenti

Archiviata la prima sosta della stagione per gli impegni delle nazionali, la Juventus, domani pomeriggio alle ore 15.00 riprende la sua marcia ospitando il Sassuolo, all’Allianz Stadium di Torino. I neroverdi sono la sorpresa di questa primissima parte del campionato, con sette punti conquistati, su tre partite disputate finora. I bianconeri dal canto loro, cercano il quarto successo di fila, per consolidare la vetta della classifica; per la “Vecchia Signora” inizia il primo tour de force di quest’anno, che la vedrà in campo per ben sette volte, nei prossimi venti giorni. Infatti, mercoledì prossimo a Valencia, c’è l’esordio stagionale in Champions League, contro gli iberici, e per questo, mister Massimiliano Allegri, dovrebbe apportare alcune variazioni nello schieramento tattico. E’molto probabile, l’esordio assoluto in gare ufficiali, di Mattia Perin, con la maglia della Juventus, potrebbe toccare a lui difendere la porta juventina. Alex Sandro, confermato titolare insieme a Mattia De Sciglio sulle corsie esterne difensive.  Juan Cuadrado, tornerà esterno di centrocampo, dopo la parentesi da terzino, nella trasferta vittoriosa contro il Parma, con Douglas Costa, sull’altro lato del campo la coppia centrale, formata da capitan Giorgio Chiellini, e dal “cavallo di ritorno” Leonardo Bonucci, non dovrebbe essere modificata. A centrocampo, il volto nuovo Emre Can, che in mediana sarà affiancato da Miralem Pjanic, è in vantaggio sul connazionale Sami Khedira, fresco di rinnovo contrattuale fino al 2021. In attacco, torna titolare Paulo Dybala, salvo cambiamenti dell’ultima ora, al fianco di Cristiano Ronaldo, ancora alla ricerca del primo gol ufficiale con i bianconeri, che tarda ad arrivare. La capolista del campionato, deve dimenticare il sonante 7-0, rifilato agli emiliani, lo scorso anno, anche perchè la squadra allenata da Roberto De Zerbi, possiede un trio d’attacco molto veloce, con Domenico Berardi, e il figlio d’arte Federico Di Francesco, e quel Kevin Prince Boateng, che conosce benissimo la serie A. Questo match, se sottovalutato, potrebbe diventare insidioso.

Precedenti e Statistiche

E’il sesto confronto tra torinesi e neroverdi a Torino. I padroni di casa, primeggiano, con cinque vittorie consecutive, gli ospiti cercano, il primo punto esterno della loro storia, o uno storico successo in casa dei campioni d’Italia in carica. La prima sfida assoluta, si giocò nel 2013/2014, fu quaterna da parte dei padroni di casa, con tripletta di Carlos Tevez, con in mezzo la rete di Federico Peluso, ora giocatore, proprio del Sassuolo.  Nel 2015, ci vuole un gran tiro di Paul Pogba all’82° per negare agli emiliani uno storico pareggio a Torino. Nella stagione successiva, servirà una vera e propria “magia” di Paulo Dybala, nella parte finale del primo tempo.Nel settembre 2016, gli ospiti segnano il primo gol della loro storia allo “stadium” con Luca Antei, ma è già troppo tardi, perchè la prima doppietta di Gonzalo Higuain, con la maglia della Juventus, con in mezzo il gol di Pjanic, avevano già indirizzato la partita.

Lo scorso anno, i padroni di casa, esagerano con un rotondo e indiscutibile 7-0 interno, con le reti di Alex Sandro, doppietta di Khedira, Pjanic, e tripletta di Higuain.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Italia