Connect with us

PEREYRA – 7,5

Accelerazione, duttilità tattica e capacità di dribbling fanno di lui un Camoranesi moderno nelle fila bianconere. capace anche nel recuperar palla, forse come terzino farebbe più danni che come trequartista. MAURO PEREYRA o ROBERTO CAMORANESI!

PADOIN – 7

Il trasformista della Juventus di Allegri: cambia più ruoli lui, di Arturo Brachetti in un suo show. Eppure risponde sempre presente mettendoci grinta, cuore e fiato e andando anche oltre alla più rosee aspettative. MILLE VOLTI

ROMULO – s.v.

Rotto – una partita – rotto. Questa in estrema sintesi la sua stagione.

VIDAL – 7,5

Stagione altalenante per il cileno che rimane a lungo condizionato dall’infortunio al ginocchio procuratosi nel Mondiale. Eppure lo spirito di guerriero di strada gli fa risalire la china chiudendo discretamente una stagione che poteva essere rovinosa. Si rende protagonista anche fuori dal campo: i mille ritardi a rientrare dall’estero, la sua indiscussa capacità da dj latinoamericano e il suo celeberrimo “NON SI MOLLA UN C***O”, lo rendono il beniamino indiscusso del popolo bianconero. MORTAL COMBAT

POGBA – 8

Lui è come un Rosso Valentino: un bene di lusso dalla fattura perfetta ed eccelsa. La bellezza delle sue giocate lo rendono tale. Se imparasse anche l’utilità della semplicità sarebbe devastante. A 22 anni possiamo perdonargli qualche leziosità di troppo, ma le finali di Champions caro Paul, non si giocano tutti i giorni! LA GRANDE BELLEZZA

PIRLO – 8

Mettiamo in conto tutto: anagrafe, acciacchi e la pesantezza di scegliere di tenerlo in panchina in futuro. Poi però consideriamo che sui calci piazzati, sulle punizioni e sull’invenzione e visione di gioco, il buon Mozart non ha eguali nel panorama italiano e davvero pochi su quello estero. SINFONIA

MARCHISIO – 8

Una stagione cruciale. Complice l’infortunio di Pirlo si trova spesso nella sua situazione senza farlo mai rimpiangere. Ne guadagna in visione di gioco, intuizione e capacità di passaggio. Il dopo Pirlo sarà meno traumatico grazie alla reinvenzione di un prodotto targato “made in Juventus”. PRINCIPESCO

MARRONE – s.v.

Popola l’infermeria e la tribuna dello Stadium. Speriamo riesca a ritagliarsi uno spazio adeguato anche altrove. IN PIU’

DE CEGLIE – s.v.

Rientra dal Parma disastrato economicamente dove una cosa buona aveva fatto: doppietta all’Inter! UN ALTRO IN PIU’

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Archivio