Connect with us

Italia

Juventus, occhio a un ritrovato Bologna I precedenti

Nemmeno il tempo di archiviare la soffertissima, ma meritata vittoria sul campo del neopromosso Frosinone, che domani sera la Juventus, si appresta a ritornare già in campo. Alle ore 21.00, all’Allianz Stadium di Torino, c’è la sfida contro un Bologna, rinfrancato dalla prima vittoria stagionale, a spese della Roma; il match è valido per la sesta giornata del campionato di Serie A 2018/2019, e primo turno infrasettimanale del torneo. I bianconeri, si stanno preparando alla Continassa di Vinovo, e mister Massimiliano Allegri, secondo le ultime notizie non dovrebbe variare lo schieramento tattico, il 4-3-3, ma solo apportare qualche cambiamento nei suoi interpreti, ad eccezione dell’attacco, dove i trascinatori del successo esterno contro i ciociari, Cristiano Ronaldo, e Federico Bernardeschi, partiranno titolari;

 

Precedenti e Statistiche

Si tratta della 79a sfida a Torino in Serie A tra bianconeri e rossoblù, con 45 vittorie dei torinesi, 29 pareggi e solo cinque successi esterni degli emiliani. L’ultimo nel Febbraio 2011, quando la doppietta dell’ex Marco Di Vaio, permise al Bologna, di uscire vittorioso dal Comunale Olimpico di Torino, prima dell’avvento dello Stadium.

I felsinei dopo anni difficili tornano in maniera stabile in Serie A nella stagione 1996/1997, ma vennero sconfitti allo stadio “Delle Alpi” per 1-0. Decise il confronto, un calcio di punizione di Zinedine Zidane. Il 10 maggio 1998, il confronto più ricco di gol, nella storia di questo confronto, fu un 3-2, con tripletta di Inzaghi, attuale tecnico del Bologna, per i padroni di casa, e Igor Kolyvanov e Roberto Baggio, allora grande ex di quella sfida, per gli emiliani, a fine partita fu scudetto numero 25 per i torinesi, il Bologna ottenne una storica qualificazione alla Coppa Uefa, dopo tanti anni di attesa. Gli ospiti sfiorano l’impresa un anno dopo, ma sono costretti al pareggio per 2-2, nonostante le reti ancora di Kolyvanov e  Massimo Cappioli, i gol di Inzaghi e Angelo Di Livio, scrivono la parità. Il Bologna incasserà tre sconfitte consecutive nelle altrettante sfide successive, 2-0 nel 1999/2000 (doppietta Inzaghi) 1-0, nel 2000/2001, decide David Trezeguet, e 2-1 il 3 marzo 2002, con i bianconeri, che vincono in rimonta grazie all’autorete di Massimo Tarantino, e al momentaneo pareggio di Trezeguet, per gli ospiti a segno Lamberto Zauli. A fine campionato, fu ancora scudetto, per i torinesi, mentre il sesto posto in classifica, valse ancora un piazzamento Uefa, agli emiliani. Nel Novembre 2002, al “Delle Alpi” si profilava l’impresa del Bologna, grazie al rigore trasformato, da Beppe Signori, ma Mark Iuliano evita la beffa ai bianconeri, segnando nel recupero. Il difensore centrale andò a segno anche nel confronto successivo, con il pareggio sempre di Signori su rigore, ma l’equilibrio venne spezzato, da un contestato rigore per i torinesi, trasformato da Trezeguet. Nel maggio 2005, 2-1 juventino, con Fabio Cannavaro e Marcelo Zalayeta, e Federico Giunti per gli ospiti.

La sfida si concede quattro anni di sosta, tornando nel marzo 2009, nel primo confronto al nuovo Comunale olimpico, ma il Bologna, in vantaggio, con Massimo Mutarelli, incassa quattro gol, i padroni di casa vengono trascinati al successo da Sebastian Giovinco e sopratutto da Alex Del Piero, autore di una doppietta. Il Bologna, torna a fare punti a Torino, nel settembre 2009, con l’1-1, griffato da Martins Adailton, dopo il vantaggio di Trezeguet. Poi la già citata ultima impresa dei felsinei a Torino per 0-2, l’anno dopo. Le prime due sfide allo stadium sono molto combattute, i rossoblù pareggiano per 1-1, grazie a Daniele Portanova, che rispose alla rete siglata da Mirko Vucinic. 

Bologna Piegato al 92° l’anno dopo dal colpo di testa vincente di Paul Pogba, dopo le reti di Fabio Quagliarella per i padroni di casa e Saphir Taider, per il Bologna. Il francese è ancora protagonista nel 2014, con il gol decisivo. La sfida torna nel 2015/2016, ospiti avanti, con Mounier, ma vengono rimontati, Alvaro Morata, Dybala e Sami Khedira. Doppietta di Gonzalo Higuain e ancora Dybala su rigore nel gennaio del 2017. L’ultimo confronto risale al maggio 2018, con il 3-1 dei padroni di casa, firmato dall’autorete di De Maio, Khedira e ancora Dybala, che ribaltano l’iniziale vantaggio ospite di Simone Verdi.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Italia