Connect with us

Italia

Juventus, Stasera sfida interna al Cagliari. I precedenti

Archiviata la faticosissima vittoria in rimonta sul campo dell’Empoli, solo grazie ad una autentica prodezza di Cristiano Ronaldo, questa sera la Juventus, ospiterà il Cagliari nell’anticipo serale dell’11a giornata del campionato di serie A, 2018/2019, con calcio d’inizio fissato per le 20.30 all’Allianz stadium di Torino; i bianconeri devono dimenticare il mezzo passo falso nell’ultimo match casalingo contro il Genoa, di due settimane fa. Mister Massimiliano Allegri, ex allenatore dei sardi, per due stagioni dal 2008 al 2010, dovrebbe affidarsi ancora una volta al modulo tattico 4-3-3. facendo turn over solo in attacco, in vista della partita di Champions League, di mercoledì prossimo contro il Manchester United, sempre a Torino. A centrocampo, torna Sami Khedira, dopo un periodo di assenza, ma il tedesco, partirà dalla panchina. Indisponibili invece, capitan Giorgio Chiellini, Emre Can, operato in settimana alla tiroide, e Federico Bernardeschi. Al posto di Chiellini, spazio a Benatia, al fianco di Bonucci, con Cancelo e Alex Sandro, sulle corsie laterali. A centrocampo, ancora confermato Rodrigo Bentancour con la coppia Blaise MatuidiMiralem Pjanic al suo fianco. In attacco, a riposo Paulo Dybala in vista del match europeo contro lo United. Dovrebbe rivedersi titolare Douglas Costa, che dopo le quattro giornate di squalifica scontate, ha giocato, solo pochi minuti, nelle ultime tre partite. Partita speciale, per l’ex terzino bianconero, Simone Padoin, undici trofei vinti con la “Vecchia Signora”, e ora punto di forza delle corsie laterali difensive del Cagliari. La difesa bianconera, deve fare particolarmente attenzione a Joao Pedro, Lucas Castro, e sopratutto a Leonardo Pavoletti, in area di rigore.

Precedenti e statistiche

A Torino, è la 38a sfida in serie A, tra torinesi e sardi. Il bilancio è nettamente favorevole ai padroni di casa, con 21 vittorie, 14 pareggi e soli due successi ospiti, l’ultimo il 31 gennaio 2009, (2-3). Il risultato più frequente tra le due squadre è stato l’1-1, verificatosi per nove volte. Il Cagliari è una presenza stabile in serie A, a partire dalla stagione 1990/1991 grazie a Massimo Cellino imprenditore che porterà i rossoblù a raggiungere risultati impensabili, con un 2-2 in quel campionato,  e 2-2, sotto 0-2,, nel campionato successivo. 2-1 nel 1993, con reti di Roberto Baggio e Pierluigi, Casiraghi, e autorete. I Sardi conquistano un altro punto allo stadio delle Alpi, grazie all’1-1 del 1994, rigore di Luis Oliveira, che rispose alla rete juventina firmata da Jurgen Kohler. La stagione successiva, con la Juventus campione d’Italia, è 3-1, con le firme, del trio, Alex Del Piero, Gianluca Vialli e Fabrizio  Ravanelli, per Il Cagliari, a segno proprio Allegri, nelle vesti di giocatore. Quaterna juventina, l’anno successivo, con un 4-1, ancora Ravanelli, trascinatore, e Del Piero di nuovo a segno, per i rossoblù a segno Oliveira. Le firme di Boksic e Ferrara, condiscono l’ultimo duello tra le due squadre negli anni 90′ perchè i sardi, retrocederanno in Serie B, tornando nella massima serie solo nella stagione 1999/2000, portando però via un punto, a segno Filippo Inzaghi, per i padroni di casa, e Sulcis, per gli ospiti. Il Cagliari, tornerà in A, solo nel 2004/2005, perdendo per 4-2, doppietta di David Trezeguet, gol di del Piero e Stephen Appiah, e doppietta di Gianfranco Zola, per il Cagliari. La stagione successiva, 4-0, doppietta Trezeguet, Pavel Nedved, e autorete.

La sfida torna nel 2007/2008, nel nuovo stadio, comunale olimpico, i sardi sfiorano la vittoria con Paolo Bianco, gol pareggiato, da Nedved. Il 31 gennaio 2009, il Cagliari realizza un colpaccio atteso, più di 40 anni, va in vantaggio con Davide Biondini, subisce due reti, da parte di Mohamed Sissoko e Nedved, ma nel finale rimonta e vince, con Jeda e Alessandro Matri, sulla panchina avversaria, c’era proprio Allegri, due vittorie consecutive, nelle due partite successive, da parte della Juventus, Chiellini, decide la sfida del 2009/2010, mentre una tripletta di Milos Krasic, fa decollare i bianconeri nel 4-2, del 2010/2011, doppietta di Matri, per il Cagliari.

 

Nella prima sfida assoluta allo Stadium, il cagliaritano doc, Andrea Cossu, costringe la Juventus al pareggio, per 1-1, dopo l’iniziale vantaggio, siglato da Mirko Vucinic. Stesso risultato nel 2013, con Vucinic ancora a segno, ma un gran gol di Victor Ibarbo, vanifica tutto, ma i bianconeri avevano già conquistato il secondo dei sette scudetti di fila.

Andrea Pirlo, Fernando LLorente e Claudio Marchisio, mattatori, della festa per lo scudetto dei 102 punti, nel 2014, proprio all’ultima giornata, finisce 3-0. Il Cagliari però conquista il terzo punto, su quattro sfide nel nuovo impianto bianconero, nel 2015, pur retrocedendo in B, a fine stagione, con la rete di Luca Rossettini, che risponde a quella di Paul Pogba. Nelle ultime due sfide giocate a Torino, tra bianconeri e rossoblù, due vittorie juventine con punteggonio ampio 4-0, nel 2016/2017, e 3-0 l’anno scorso. Nella prima occasione, a segno : Daniele Rugani, Gonzalo Higuain e Dani Alves, con autorete finale, nella scorsa annata invece, firme di Mario Mandzukic, Paulo Dybala e ancora Higuain.

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Italia