Connect with us

Breaking News

Juventus, tutto per l’atteso salto di qualità investimenti ed esperienza

La Juventus, si sta preparando alla ripresa della stagione agonistica, dopo la pausa, per gli impegni delle nazionali. Secondo quanto riporta il Corriere Dello Sport, la squadra bianconera avrebbe tutte le carte in regola per centrare tutti gli obbiettivi stagionali; tra un gruppo già collaudato, che in ambito nazionale ha vinto tutto, negli ultimi cinque anni, in questa campagna acquisti, ci sono stati arrivi di giocatori di altissimo livello, ritorni a sorpresa e giovani promesse come il croato Marko Pjaca. Nella rosa juventina 2016/2017, ci saranno ballottaggi interessanti in diversi settori del campo, ma incuriosisce molto, quello dei terzini, in caso di schieramento tattico, con difesa a quattro o centrocampisti esterni in caso di difesa a tre; La dirigenza bianconera, oltre che ad investimenti mirati e costosi, ha continuato anche quest’estate ad acquistare giocatori con un grande palmares internazionale e dopo Andrea Pirlo, Patrice Evra, Sami Khedira, stavolta è toccato all’ex Barcellona Dani Alves. Massimiliano Allegri, oltre alla libera scelta, avrà anche l’esperienza, perchè proprio quello tra il transalpino trionfatore in Champions League, nel 2008, con la maglia del Manchester United, e il brasiliano vincitore dei primi trofei internazionali nella bacheca del Siviglia dal 2005 in poi ha deciso di proseguire alla grande in Catalogna, laureandosi campione d’Europa nel 2011 e nel 2015, nella seconda circostanza proprio a spese del suo attuale club. Per Evra, sarà difficile riprendersi il posto da titolare in squadra sulla fascia sinistra, con l’arrivo del carioca, e di un giovane affermato che è entrato già nel cuore dei tifosi, quel Alex Sandro, tanto bistrattato e aspramente criticato da stampa e tifosi, all’inizio della stagione scorsa, ma che è riuscito pian piano a trovare crescita di rendimento e due reti in campionato. Evra, avrebbe potuto prendere la decisione di andarsene altrove per giocare di più, specie dopo il fatale e famosissimo errore contro il Bayern Monaco, per quella maledetta palla non spazzata in tribuna e poi persa con le note conseguenze. Il numero 33 bianconero però ha dichiarato di volere restare, per rivincere assieme alla Juventus, quella coppa che sembra anno dopo anno difficile da raggiungere, per sfortuna e ingenuità della “signora”, in fatto di vittorie a livello internazionale.

Al di là dei suoi limiti tecnici in fase di copertura, in fase d’attacco invece il francese mostra ancora un esplosività e velocità da ragazzino a dispetto dei suoi 35 anni. Gli vanno riconosciuti grandi meriti però, perchè senza la “tirata d’orecchie” pubblica ai compagni di squadra, assieme a Gianluigi Buffon, probabilmente la rimonta storica tricolore, dello scorso anno non ci sarebbe stata. E se ci metti anche Stephan Lichtsteiner, uno dei “pilastri” della rinascita bianconera, il tutto sembra ancora più interessante, e per Allegri, ancora più difficile scegliere chi schierare, ma sembra che tra lo svizzero e i bianconeri, qualcosa si sia rotto, per via di contatti confermati, per un suo trasferimento all’Inter, poi saltato, i tifosi lo hanno già perdonato, il tecnico juventino a quanto pare un pò meno. Concludendo, non solo Higuain Pjanic, Pjaca ecc…. ma altri condottieri in uno “zoccolo” già duro, questa annata è determinante e non c’è altro tempo da perdere, perchè si ha tutto per riuscire ad andare, oltre a quello che si è fatto in passato.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Breaking News