Connect with us

Proseguiamo la nostra analisi dei centrocampisti che potrebbero far parte della rosa della Juventus già a partire dalla prossima stagione.

Detto di Schiavone, Rossi e Buchel ci sono altri giovani talenti che potrebbero fare il salto di qualità e mettersi a disposizione di mister Allegri per imparare da giocatori più esperti. I primi due che ci sentiamo di inserire in questa lista sono Gabriel Appelt Pires e Ouasim Bouy, entrambi classe’93 con percorsi diversi ma con le più rose aspettative.

Il primo, è un regista di impostazione acquistato dai bianconeri nel gennaio 2012 con la prospettiva di diventare il futuro metronomo della formazione juventina. Il brasiliano viene ceduto in prestito alla Pro Vercelli, dove nonostante un infortunio che lo mette ko per 4 mesi, riesce a collezionare 25 presenze e un goal. La stagione successiva passa allo Spezia ma nonostante le 18 presenze non convince ancora la dirigenza a puntare su di lui e infine nella scorsa stagione passa metà campionato a Pescara e metà a Livorno ma nell’anno della consacrazione colleziona 16 presenze, 1 goal e 3 assist.

Il secondo, è un interno di centrocampo dotato di un buon mancino e di ottimi tempi di inserimento che dopo una stagione in prestito al Brescia nel quale realizza un goal, viene ceduto in prestito prima all’Amburgo ma in Bundesliga colleziona solo 4 presenze e nell’ultima stagione al Panathinaikos, club greco con il quale gioca 18 partite tra campionato, coppa di lega ed Europa League realizzando un goal e sfoggiando buone prestazioni.

Chiudiamo la nostra analisi con due giocatori  di prospettiva che però difficilmente saranno integrati alla rosa già dalla prossima stagione e con una menzione particolare.

I giovani Spinazzola e Kabashi, classe 93′ e 94′, hanno avuto due stagioni diverse con il primo autore di 13 presenze e un goal con la maglia del Vicenza da gennaio in poi e con il secondo autore di 2 reti in 22 presenze nel campionato olandese con la maglia del Den Bosch.

Ultima menzione, infine, per Mauricio Isla che non sarà più giovanissimo, classe’88, ma che non verrà riscattato dal QPR e di ritorno alla Juventus potrebbe fermarsi e cercare riscatto agli ordini di Allegri vista la sua duttilità e le valide qualità messe in mostra con la maglia dell’Udinese.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Rubriche