Connect with us

Italia

La Juventus cerca continuità, in casa del Parma. i precedenti

Dopo due vittorie consecutive con conseguente comando della classifica a punteggio pieno, domani sera alle ore 20.30, la Juventus, sarà ospite del neopromosso Parma, reduce da una tripla promozione, senza precedenti ripartendo dalla serie D, dopo il dichiarato fallimento societario della primavera del 2015, nell’ultimo anticipo della terza giornata di campionato, in una sfida che è sempre stata molto affascinante e combattuta. Allo stadio “Ennio Tardini” Ducali e bianconeri, tornano a sfidarsi, dopo tre anni di lunga attesa. Una partita da non sottovalutare per la “Vecchia Signora” con Cristiano Ronaldo, ancora alla ricerca del suo primo gol ufficiale, con il club torinese. Mister Massimiliano Allegri, dovrebbe dare fiducia al consolidato modulo tattico, 4-2-3-1, con a centrocampo, Emre Can, in vantaggio sul connazionale, Sami Khedira. Dovrebbe tornare titolare, Paulo Dybala, come trequartista dietro all’unica punta, Cr7. Sugli esterni, Douglas Costa, con Mario Mandzukic, quest’ultimo si gioca una maglia da titolare con Federico Bernardeschi. Il pericolo maggiore per la difesa juventina è rappresentato dall’esperto e veloce attaccante ivoriano Youssi Gervinho, ex giocatore della Roma.

 

Precedenti e Statistiche

E’ la 24a sfida tra gli emiliani gialloblù e i bianconeri al”Tardini”. Il bilancio è favorevole ai padroni di casa, con sette affermazioni, dieci pareggi e sei successi dei torinesi. Il Parma non batte la Juventus dall’aprile 2015, 1-0 rete decisiva di Josè Mauri. Il primo confronto assoluto, si disputò nel settembre 1990 (0-0), così come nel campionato successivo.  Dalla stagione 1992/1993, inizierà una sequenza di partite, con gol, spettacolo e prestigio, anche con trofei pesanti in palio. Il Parma batte per la prima volta in assoluto i bianconeri in campionato, il 15 maggio 1993, con doppietta di Marco Osio, che ribaltò il vantaggio ospite di Roberto Baggio, alcuni mesi dopo, il 7 novembre dello stesso anno, Gianfranco Zola e Marc Brolin, mandano in ecstasy il pubblico gialloblù, con 2-0 inappellabile. La stagione 1994/1995, è densa di scontri decisivi, tra le due squadre, ben sei, con due trofei in palio, coppa Italia e coppa Uefa, ducali e juventini se li spartiscono, ma a Parma, gli ospiti centreranno un 1-3, decisivo, per le sorti del campionato, reti di Paulo Sousa e doppietta di Fabrizio Ravanelli, che ribaltano l’illusorio vantaggio, di Dino Baggio, un ex con il dente avvelenato. L’anno successivo, Tino Asprilla, pareggia il gol di Ciro Ferrara. Nel 1996/1997, è ancora duello per il tricolore, e i padroni di casa, battono i torinesi grazie alla punizione di Enrico Chiesa.

Nel 1998, la Juventus rimonta un doppio svantaggio, nella ripresa con le reti di Alessio Tacchinardi Filippo Inzaghi. Nel settembre dello stesso, anno, è ancora Dino Baggio a regalare il successo ai parmigiani.Il 9 gennaio 2000, partita romanzesca, con i gialloblù che pareggiano in pieno recupero, con due uomini in meno, grazie ad Hernan Crespo, che rispondeva al gol di Alex Del Piero, su rigore. 0-0 nel 2001, Un anno dopo esce il classico uomo meno atteso, Sabri Lamouchi, che con un tiro dalla distanza, nel finale, fa gioire gli emiliani.

Gli ospiti si rifanno, nel 2003 e a Parma, torna un due in schedina, assente da sette precedenti, lo firmano Marco Di Vaio Alessio Tacchinardi. Nel campionato successivo il Parma trascinato da Alberto Gilardino, va in vantaggio per due volte, ma si deve accontentare del pareggio, con gli acuti di Di Vaio e Igor Tudor. il 6 gennaio 2005, un Parma già in grave crisi societaria, toglie alla Juventus, una vittoria già scritta, grazie al pareggio di Marco Marchionni, che aveva risposto a Zlatan Ibrahimovic. I Bianconeri tornano ad imporsi al Tardini nel settembre 2005, in rimonta con Mauro Camoranesi, Patrick Vieira. Nel 2007/2008, la “signora” rimonta nuovamente un doppio svantaggio e recrimina per il gol della vittoria annullato. La sfida tornerà il 6 gennaio 2010, gli ospiti vinceranno 1-2, grazie ad un’autorete.

Sebastian Giovinco, giocatore di proprietà del club torinese, regala la vittoria ai ducali nel maggio 2011, grazie ad una rete capolavoro. 0-0 nel 2012, 1-1, nel 2013, ai bianconeri non basterà un calcio di punizione di Andrea Pirlo, pareggiato da Nicola Sansone. L’Ultima vittoria ospite, risale al novembre 2013, 0-1 gol di Paul Pogba.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Italia