Connect with us

Rubriche

La moviola della 4^ giornata: penalizzata la Roma

Prima di analizzare gli episodi arbitrali in tutti i campi di serie A, prendiamo in considerazione la partita che ci riguarda più da vicino: Inter-Juventus.

L’arbitro designato per il derby d’Italia è il sig. Tagliavento. Non possiamo accusare il direttore di gara per il risultato negativo, gli episodi non sono stati decisivi. Una prestazione, comunque, negativa a livello di atteggiamento per il direttore di gara, che fin dal primo minuto non controlla bene la partita.
Già nel primo minuto, infatti, l’arbitro non sanziona Murillo (non fischia neanche il fallo) su un evidente contatto da dietro su Dybala. L’azione poi prosegue e l’assistente segnala il fuorigioco di Khedira lanciato verso la porta, segnalazione errata.
Al 71′, invece, quando Icardi protesta per una trattenuta da parte di Chiellini, l’arbitro lascia correttamente proseguire.
Corretta la doppia ammonizione per Banega che spende un fallo tattico al 90′ ma si ritrova costretto a rientrare nello spogliatoio.

Veniamo, dunque, alle altre partite della giornata in cui ci sono stati degli episodi dubbi.
Irrati dirige l’anticipo tra Sampdoria e Milan. Al 69′ viene annullato un gol a Torreira per fuorigioco, ma Montolivo teneva in gioco il giocatore blucerchiato.
Irrati, inoltre, non concede un rigore al Milan: all’81’ contatto in area tra Pereira e Bonaventura, il contatto c’è, era rigore.

La Roma, invece, recrimina nella sconfitta contro la Fiorentina ben due decisioni sfavorevoli.
Al 29′ Tomovic, in area di rigore, commette fallo su Dzeko ma l’arbitro lascia proseguire.
All’82’, invece, sbagliato convalidare la rete del vantaggio viola: Kalinic si trovava in posizione di fuorigioco e, sebbene non abbia toccato il pallone, ha nettamente coperto la visuale del portiere, gol da annullare.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Rubriche