Connect with us

Italia

Le Pagelle su Tacco 10 – Serie A: Inter – Juventus 2-1

INTER (4-2-3-1)

De Boer 7
Handanovic 6; D’Ambrosio 5,5, Miranda 6,5, Murillo 6, Santon 5,5 (dal 34′ s.t. Miangue s.v.); Joao Mario 6, Medel 6 (dal 30′ s.t. Felipe Melo s.v.); Candreva 6, Banega 6, Eder 6 (dal 24′ s.t. Perisic 7); Icardi 7,5.

JUVENTUS (3-5-2)

ALLEGRI 6
Mette Pjanic e sbaglia. Non lo mette e sbaglia. Mette Mandzukic: “e perché teniamo 94 milioni in panchina”. Non lo mette: “e però Mandzukic non può far panchina”. Questo per dire che dopo il fischio siamo tutti bravi. Prima ci vuole consapevolezza, testa, coraggio e fortuna. In attesa solo di trovare il coraggio di cambiar modulo, non ci sentiamo di condannare il mister. Il clima non è dei più facili. E se gli 11 in campo manco corrono, beh povero lui. TESTA BASSA E PEDALARE

BUFFON 5
Incubo di Icardi. Dinuovo. Tralasciando questo, sembra meno lucido e anche sicuro del consueto. Urge riprenda la cura o si operi un’altra sostituzione di coppia se serve. SFASATO

BENATIA 6
È durato il tempo di una cosa veloce in un bar per sbaglio. Peccato, perché seppur veloce era stata soddisfacente. PIC INDOLOR
(SUB BARZAGLI 6 – Spreca un giallo a gamba fredda, ma è l’unica certezza nel nulla cosmico della retroguardia. HIGHLANDER)

BONUCCI 5,5
Regista arretrato?!? Non stasera! Quando Pirlo era marcato a uomo, era lui che si sbatteva per cercare la soluzione. Ora forse Pjanic non gli fa simpatia, ma sicuro stasera il bosniaco in difficoltà non trova supporto. SPENTISSIMO

CHIELLINI 5
Tanti errori e troppe palle buttate per ingenuità. Passaggi ai compagni da sgranare il rosario affinché non accada il peggio e retropassaggi anche peggiori. LA DOMANDA È PERCHÈ?!
(SUB PJACA sv)

LICHTSTEINER 5
Una partita da 4. Un goal da 6. Peccato che serva a poco. Se non come biglietto da visita per il passaggio di gennaio. REHAB

KHEDIRA 5,5
Non è che se non ti riesce nei primi 5 minuti, allora poi dobbiamo non metterla dentro mai più Sami! Non è che se la bella Adriana non rimane incinta alla prima, allora poi la volta successiva proprio durante l’ovulazione usiamo il preservativo. Certi goal davanti al portiere non si sbagliano. INCONCLUDENTE

PJANIC 5
Ok.. la regia non è il suo forte. Almeno adesso il mister ve l’ha mostrato, Pjanic non è Tinto Brass al più uno dei fratelli Vanzina in un cinepanettone. BOCCIATO

ASAMOAH 4
Troppo brutto per poter essere vero. NO COMMENT

SANDRO 6,5
Unico vero faro nel buio pesto della notte. Fa il possibile. L’impossibile. Rammenda i buchi enormi della colleganza svogliata sparsa in tutte le zone del campo. Prova pure a impastire. Nulla da eccepire a chi ci mette tutto. EROE

DYBALA 5,5
Un uccellino bastonato come pochi fin dal “pronti, partenza e via!”. Non si capisce perché perché su di lui non sia mai fallo e non si capisce perché provi a tirare sempre meno. Fiducia piccoletto, perché sei eccezionale. VOGLIA DI GOAL

MANDZUKIC 5
Poco assistito senz’altro, ma nemmeno lui è così dannoso da impensierire Miranda e Mourillo suoi diretti rivali. NON CONVINCE
(SUB HIGUAIN 6 – Infiamma in soli due minuti, ma il tempo è troppo poco e la fortuna non assiste. POSITIVO)

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Italia