Connect with us

In attesa della finale di Berlino che si disputerà il 6 Giugno, i bianconeri pensano già a rinnovare e rinforzare la rosa in vista della prossima stagione, e dopo aver ufficializzato i colpi Rugani e Dybala e in attesa delle firme di Neto e Khedira, il Dg bianconero Beppe Marotta pensa a come blindare Alvaro Morata.

L’attaccante spagnolo classe’91 ha conquistato tutti con prestazioni di livello e goal decisivi come quelli messi a segno nel doppio confronto contro il Real Madrid nella semifinale di Champions League. Ed è proprio al club madrileno che dovrà rivolgersi Marotta per provare a eliminare il diritto di recompra, di 30 milioni esercitabile nell’estate 2016 e di 35 milioni per l’anno successivo, inserito dai blancos al momento della cessione del ragazzo nella scorsa stagione.

La Juventus non vuole perdere il giocatore e si sta già muovendo per proporre un rinnovo contrattuale con tanto di adeguamento economico a Morata che nelle ultime settimane ha più volte ribadito di voler restare in bianconero, anche se la promessa di un ruolo principale e un contratto da top player potrebbero far vacillare le certezze di Alvaro.

In attesa di incontrare la dirigenza spagnola, Marotta si è mosso con l’entourage del giocatore proponendo un prolungamento fino al 2020 con uno stipendio che salirebbe già dalla prossima stagione a 3 milioni di euro con la possibilità di raggiungere i 4 con un aumento di stagione in stagione. Ora però la testa dei giocatori e della dirigenza è già a Berlino per l’ultima partita della stagione, quella finale di Champions League che mancava da 12 anni, con il sogno di riportare la Coppa dalle grandi orecchie a Torino.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Calciomercato