Seguici sui social

Breaking News

Nedved: “Il Monaco è forte, giovane e non ha nulla da perdere. Non dovremo sbagliare nulla. Allegri è stato un genio a cambiare modulo”

Il sorteggio di Nyon ha scelto il Monaco come avversario della Juventus per le semifinali di Champions League. I bianconeri si ritroveranno di fronte i monegaschi del Principato due anni dopo la doppia sfida dei quarti di finale. Le due squadre, però, sono molto cambiate rispetto ad allora. Sia l’una che l’altra hanno fame e desiderano la finale di Cardiff e faranno di tutto per conquistarla. La Juventus non dovrà assolutamente sottovalutare l’avversario. Pavel Nedved lo sa e mette in guardia i suoi.

CONCENTRAZIONE – Intervistato da Mediaset Premium dopo il sorteggio, il dirigente juventino ha inquadrato la  doppia sfida col Monaco che vedrà i bianconeri partire, sulla carta, da favoriti: “Sì ma dobbiamo dimostrarlo, affrontiamo una squadra giovane che corre tanto e non ha nulla da perdere: quando è così, è sempre difficile ma ho visto i ragazzi concentrati, non hanno festeggiato troppo e il loro focus è andare il più lontano possibile e sono contento per loro“.

VIETATO SBAGLIARE – Nedved tiene alta la concentrazione: “Arrivati a questo punto, scegliere l’avversario è difficile, ci sono delle difficoltà e non devi sbagliare nemmeno un tempo, non un gara. Spero che siamo pronti a sfruttare il massimo il nostro potenziale“.

FELICITA’ E FIDUCIA – L’eliminazione del Barcellona ha messo fiducia nell’ambiente: “E’ difficile affrontare il Barcellona al Camp Nou, i ragazzi hanno con naturalezza, non subendo gol, è incredibile, sono molto contento per quello che stanno facendo i ragazzi, per quello che sta facendo Max con il suo staff. Sono fiducioso, ripeto non ho visto grande festa a Barcellona, sanno che possono vincere la Coppa, sono concentrati e faranno di tutto per arrivare a Cardiff e vincere“.

ALLEGRI  RESTA – Nedved conferma Allegri sulla panchina juventina: “Siete molto informati, gli vogliamo bene, sta facendo bene, nel sorteggio scorso ho fatto capire che il suo lavoro è stato importante siamo contenti con lui, vogliamo continuare con lui e anche da parte sua, deve essere contento e convinto di continuare con la Juve. Non dovrebbero esserci problemi“.

SVOLTA TATTICA – L’ex Pallone d’Oro ha scelto il momento chiave della stagione della Juventus: “La svolta tattica, lì è stato grandissimo Max, non eravamo in un grande momento anche se vincevamo tanto. Volevamo qualcosa in più e ha messo questa formazione che abbiamo ora, è stato un genio e spero che possiamo continuare così“.

Esprimi la tua opinione

Esprimi la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Breaking News