Connect with us

Sarà la partita della vita senza alcun dubbio. E’ una finale che tutti i calciatori sognano di giocare e la giocheremo con il Barcellona e faremo tutto il possibile per vincerla”. Con queste parole Neymar ha sintetizzato il suo pensiero in una intervista rilasciata in serata a Globoesporte in riferimento alla finale di Champions in programma sabato sera a Berlino tra il Barcellona e la Juventus.

Proseguendo con la sua valutazione sul match ha aggiunto le seguenti dichiarazioni: “Nel 2009 ho assistito alla finale di Roma come spettatore ma questa volta sarò sul campo e giocherò la partita che sognavo sin da piccolo e che considero come la finale di Coppa del Mondo per squadre di club, e tutti quelli che conosco che l’hanno giocata mi assicurano che è una finale che non ha uguali. Spero di vincerla”

Alla intrigante domanda relativa al motivo del segreto del “tridente” con riferimento alla sua convivenza con Messi e Suarez, il fuoriclasse brasiliano  ha risposto come segue : “premesso che è difficile vedere tre sudamericani di paesi diversi e rivali tra di loro andare d’accordo, penso che il nostro segreto riguardi l’affinità che abbiamo fuori dal campo. La nostra convivenza e l’allegria che abbiamo quando stiamo insieme crea la magia che poi portiamo sul terreno di gioco.

Idee chiare quindi per il brasiliano, autore di 38 gol nella liga spagnola quest’anno e 9 volte marcatore in champions con la prospettiva di raggiungere quota 10 che oltre a permettergli di eguagliare Messi e Cristiano Ronaldo lo proietterebbe nel gotha del calcio mondiale verdeoro raggiungendo Rivaldo, Kaka e Jardel unici rappresentanti verdeoro a quota 10 in questa speciale classifica.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Coppe