Connect with us

Rubriche

Pagelle VB – Fiorentina-Juventus, la volata dell’Ex

I TOP e i FLOP di Fiorentina-Juventus per Voce Bianconera.

Una, per una notte, soffre troppo e tocca il cielo con un dito; l’altra, invece, forse lotta di più… ma fischia, anche troppo, chiama invano un tradimento e gli si ritorce completamente contro.

È la notte di Bernardeschi, ancor prima di iniziare, che ai fischi dei suoi ex tifosi, risponde con ciò che più gli hanno insegnato dal suo approdo in bianconero: la MENTALITÀ. Del non arrendersi mai.

Le polemiche e i rancori se le porta via il vento… i punti come questi, invece, si concretizzano in classifica.

Per lui è una notte da incorniciare, per Madama un passo in più verso gli obiettivi di stagione: ecco per voi le mie pagelle della serata di Voce Bianconera!

BUFFON 6 – Protegge ciò che c’è da proteggere. Sfiorano il suo palo più volte, ne salva altri non di valore minore. PRONTEZZA

LICHTSTEINER 6 – Tanta rabbia repressa e lucidità altalenante. Caro Licht, se giocassi la metà di quanto protesti, saresti il nostro giocatore da Pallone d’Oro! FALLOSO (60′ BARZAGLI 6 – Entra per insegnare al collega che le partite, maschie e sicure, si amministrano come fa lui: con CALMA).

BENATIA 6,5 – Solita sicurezza in fase di copertura. Le lodi alla sua titolarità ormai sono sprecate… è da prestazione in prestazione che conferma quanto sia imprescindibile. QUALITÀ

CHIELLINI 6,5 – Caro Giorgio… una promessa è una promessa: la sottoscritta ringrazia per la foto e premia in pagella. SOLIDITÀ

ALEX SANDRO 6 – Il freno a mano tirato porta a ben poco: patisce le ripartenze viola e va in affanno nelle marcature. Riesce comunque a portare a casa una sufficienza, pur sembrando costantemente in campo con una RETROMARCIA.

KHEDIRA 6 – Ci aveva abituato bene in versione supereroe contro il Sassuolo… che stia risparmiando parte dei suoi poteri alla sfida delle sfide? Nonostante, anche sottotono il risultato è da PROMOSSO

PJANIC 6,5 – Pennellate di talento ad ogni pallone che tocca. Non lo si può criticare, nemmeno quando sbaglia: la Juventus, ad oggi, è anche un pò Miralem. DIPENDENZA

MARCHISIO 6 – Partita giudiziosa da parte del Principino: meno pulito e ordinato rispetto all’uscita precedente con il Sassuolo. DA RIVEDERE (65′ COSTA 6,5 – Entra lui e la partita cambia volto. TRIPLA MARCIA)

BERNARDESCHI 7 – Fischiatelo, fischiatelo… lui li sente, eccome se li sente. Ma le ha quadrate, e vi punisce a dovere. Elogi persino sulla fase difensiva: più di una volta è stata punzecchiata dal mister, questa sera ha dell’impeccabile. Lo inauguriamo un nuovo motto? CHI IL BERNA FERISCE, DI BERNA SI PUNISCE! (78′ BENTANCUR 6 – Da subito entra tatticamente in partita. Minuti POCHI MA BUONI)

HIGUAIN 6,5 – All’appello dei marcatori lui non può certo mancare: con un tiro potente disintegra le ultime speranze dei fiorentini. Riceve poco, ma quel poco lo concretizza sempre a dovere. CENTRAVANTI COME POCHI

MANDZUKIC 6,5 – Il nostro gigante buono è sottotono da più di una partita. Riesce a dare il meglio di sè ogni qualvolta dovrebbe essere sostituito per affaticamenti: un qualsiasi giocatore al suo posto mollerebbe… lui no. Lui vede tutto come un ring, dove o si vince o si vince. CAPITANO SENZA FASCIA

ALLEGRI 6,5 – La sua squadra soffre inaspettatamente, più del dovuto, ma nella solita veste di indovino, ancora una volta, centra tutti i cambi possibili, e la va a vincere, di DOPPIA MISURA. Con un occhio di riguardo alla super sfida alle porte… 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Rubriche