Connect with us

Rubriche

Pagelle VB – Hellas-Juventus, capitolo finale: la prova del 10

I TOP e i FLOP di Hellas Verona-Juventus per VoceBianconera.

Il 2017 di Madama si conclude così come ci ha abituato più: quando tutto sembra apparentemente impossibile, è lì che entra in atto il valore del nostro motto. I ragazzi portano a casa 3 punti fondamentali per inaugurare al meglio il nuovo anno bianconero.

Ecco a voi le mie ultime pagelle dell’anno di Hellas Verona-Juventus per Voce Bianconera.

E felice anno nuovo a tutti voi!

SZCZESNY 6 – Al di là del gol subito, partita di normale amministrazione per il portierone polacco. SENZA COLPA

LICHTSTEINER 6 – Soffre il pressing degli avversari, ma sul 2-1 ci mette del suo, regalando la radice dell’azione che porta al vantaggio. PUNTUALE ( BARZAGLI s.v.)

BENATIA 6,5 – La conferma di leader della difesa: in giornata no, è ugualmente una sicurezza. Sempre. Anche la titolarità è una conferma continua. POSTO FISSO

CHIELLINI 6 – L’unico italiano in campo, pur con le sue piccole colpe, fa il suo dovere anche per questa sera. MADE IN ITALY

ALEX SANDRO 6,5 – Tanti cross in area per i compagni, preciso difensivamente. Il Sandro svogliato degli ultimi mesi sembra ormai acqua passata… DOLCI RICORDI

KHEDIRA 7 – Ottimo primo tempo, fatto di corsa, sacrificio e ottimi inserimenti nella trequarti offensiva, offrendosi come una sorta di “vice-Higuain”. Cala nel secondo, e di conseguenza la squadra, pur ritrovando un finale carico di energia nel momento in cui si passa al primo vantaggio. Questa sera, al limite dell’ESSENZIALE. A centrocampo il migliore dei suoi, sempre così silenzioso e sempre così importante.

BENTANCUR 5,5 – Primo tempo voglioso, pur concedendo qualche regalo di troppo al pressing dei veronesi. Premio all’impegno. PROPOSITIVO (45′ BERNARDESCHI 6,5 – Gli viene annullato un gol in fuorigioco dubbioso, nel mezzo di una prestazione più che positiva. Sempre nel vivo dell’azione, pur non segnando, pur con la metà dei minuti dei compagni. RESISTENZA)

MATUIDI 5,5 – Apre le marcature, certo, ma che dolore la sua svista che è causa del pareggio veronese! Manda la sua squadra in bambola, concedendo minuti di fuoco (e nervosismo). Ciò nonostante, con il passare dei minuti riprende centrocampo, forza e coraggio, SENZA MOLLARE.

MANDZUKIC 5,5 – Gioca più fuori ruolo del dovuto, incide poco. Complice un infortunio che continua a non dargli pace da un paio di match. Allegri, nonostante, a lui non ci rinuncia. GIGANTE INNOCUO ( MARCHISIO s.v.)

HIGUAIN 6 – Che l’effetto feste si faccia sentire un pò troppo per il nostro Pipita? Tanta, tanta volontà… ma il piede proprio non ci sta. O’ PANETTON

DYBALA 7,5 – Un primo tempo irriconoscibile, il voler buttare tutto via, il mugugno dei tifosi. Insomma, troppo. L’accumulo di mesi negativi. D’improvviso, il fulmine a ciel sereno. Una partita al limite del paranormale. E in fondo, anche il mio voto un pò lo è. ESSERE 10

ALLEGRI 6 – Nell’ultima dell’anno, la sua squadra regala qualche brivido di troppo. Ci mette del suo nella formazione iniziale, ma il tipico lampo di genio del fuoriclasse di turno lo salva da quello che poteva diventare un retroscena clamoroso. FORTUNATO

E per finire…

Buon 2018 anche a voi, cari ragazzi! 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Rubriche