Connect with us

Rubriche

Pagelle VB – Juventus-Udinese, una ventata di Joya

I TOP e i FLOP di Juventus-Udinese per Voce Bianconera.

L’undicesima vittoria della Juventus nel 2018, passa dall’estro ritrovato del suo fuoriclasse per eccellenza. Una Madama paziente, che cura la propria gara nei minimi particolari e colpisce al momento opportuno.

E poco importa della pioggia, del campo, delle circostanze… questi alibi, li lasciamo volentieri ai professionisti.

Noi ci limitiamo a vincere… perché è l’unica cosa che conta.

Ecco le mie pagelle di Juventus-Udinese per Voce Bianconera!

SZCZESNY 6,5 – Emana sicurezza da ogni poro, costantemente vigile nella sua zona di campo. Solo un numero uno come Gianluigi Buffon può negare, ad un giocatore del genere, la titolarità per eccellenza. COSTANZA

DE SCIGLIO 7 – Ma quanto è cresciuto questo ragazzo? Professionista umile e laborioso da sempre: il risultato di mesi di duro lavoro non poteva che essere questo. SODDISFAZIONI

RUGANI 6 – La squadra avversaria preoccupa davvero poco, ma il difensore italiano resta sempre vigile e operoso. ATTENTO

CHIELLINI 6,5 – Quel cartellino aveva fatto preoccupare un pò tutti, lui ha risposto con un’altra prestazione delle sue. GIGANTE

ASAMOAH 6 – Chiamato in causa è sempre pronto a dire la sua. Sembra ormai ripetitiva come constatazione, ma confrontando il passato con l’attualità, è il minimo da dire: è un giocatore RITROVATO.

KHEDIRA 6 – Molto più sereno e concreto delle precedenti uscite, Allegri decide di sostituirlo dopo aver dato il massimo delle proprie forze. RIVITALIZZATO. (62′ MATUIDI 6 – Sfuma una ghiotta occasione per portare la squadra sul 3 a 0, con un grande assist del Pipita. La prestazione è comunque ordinaria, senza sbavature di rilievo. CONTROLLO)

MARCHISIO 6 – Il Mister lo promuove nel suo vecchio ruolo di regista, e i risultati si vedono. Non fa rimpiangere il bosniaco, che non aveva convinto nell’undici di Champions. Alla Juve, il principino può dire ancora la sua. CONFERMA

STURARO 6 – Anche lui da il suo un buon contributo alle manovre di centrocampo: la sorpresa del giorno è vederlo con frequenza anche nelle zone più alte del campo, quasi da terzino aggiunto in una linea di tre. DETERMINAZIONE

COSTA 6,5 – Quando accelera, strappa e brucia qualsiasi elemento trovi nei paraggi. Non ce n’è per nessuno. Altro passo. INCANDESCENTE (87′ BENTANCUR s.v.)

HIGUAIN 6,5 – Sbaglia il rigore e ne fanno un caso mediatico… lui risponde da artefice del secondo gol con un grande assist. E una prestazione notevole. Detrattori? ALLA PROSSIMA! (72′ MANDZUKIC 6 – Ottimi squilli di ripristino di un periodo sfortunato: regala a Dybala la possibile palla della tripletta. D’IMPATTO).

DYBALA 8 – Sul suo conto sembrerò ripetitiva, ma il ragazzo (fortunatamente) non mi da altra scelta: è un periodo d’oro. D’oro e costante. I segnali che, a gran voce, volevamo da mesi. Incrociamo le dita. Il suo è principalmente un voto di CONTINUITÀ, più della partita in sè.

ALLEGRI 7 – Da bordo campo c’è, si sente e si vede, e la squadra risponde, carica: modifica l’11 di partenza ma la sostanza è sempre la stessa: SI VINCE.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Rubriche