Connect with us

Rubriche

PAGELLE VB – Olympiacos-Juventus: vittoria al Cuadrado, Bernardeschi c’è

La Juventus vola agli ottavi di finale di UEFA Champions League! I TOP e i FLOP di Olympiacos-Juventus di VoceBianconera.

E qualificazione fu: la Juventus esce dallo Stadio Karaiskakis con un 2-0 contro l’Olympiacos, ultima partita del girone D, chiudendo il girone a 11 punti. Nei giorni precedenti, l’attesa si era fatta sentire più del dovuto, complice una qualificazione lasciata in bilico dall’ultima partita casalinga contro il Barcellona. Da poche ore, però, tutte le nubi sono scomparse in quel ciel di Torino, e per l’ennesimo anno, finalmente possiamo gridarlo: siamo agli ottavi di UEFA Champions League!

E come di consueto, ecco a voi le mie pagelle di Voce Bianconera per Olympiacos-Juventus!
Ben fatto, ragazzi!

SZCZESNY 6,5 – Sull’unica occasione dei padroni di casa nel primo tempo, ci mette i guantoni. Decisivo, nel secondo tempo, nell’intervento su Martin. PREPARATO

 

DE SCIGLIO 6,5 – Il suo lo fa, anche bene: la fiducia del Mister viene ripagata nel migliore dei modi, di partita in partita. Un giovane (italiano) su cui la Juventus, con un grande lavoro psicologico, sta raccogliendo i propri frutti. EVOLUZIONE

BARZAGLI 6,5 – Copre tutto di tutti, anche sugli errori dei compagni di reparto. Un Barzagli, in partite come queste, è IMPRESCINDIBILE (70′ RUGANI 6 – Si limita al suo COMPITINO)

BENATIA 6,5 – Un giallo nella ripresa sporca una buona prestazione nelle chiusure anticipate. Meno preciso in impostazione del gioco, e ringrazia Barzagli. Ma per il resto, riconferma la sua ennesima TITOLARITA’

ALEX SANDRO 6,5 – Il cross delizioso sul gol di Cuadrado è gioia per gli occhi per chi, in lui, ci ha sempre creduto e ha sempre sperato che tornasse a carburare come un tempo. BENTORNATO AL GEMELLO MIGLIORE!

 

KHEDIRA 6 – Tanto lavoro difensivo e di mediana, nessuna sbavatura di troppo da segnalare. OPERAIO

MATUIDI 6 – Garantisce copertura, ma siamo abituati a GIORNI MIGLIORI

CUADRADO 7 – Sblocca una partita macchinosa, e va anche vicino al raddoppio. Dopo un filotto di critiche ricevute negli ultimi match da parte della sottoscritta, questo 7 pieno questa sera è TUTTO MERITATO (83′ BERNARDESCHI 7 – 1 gol in 4 partite di Champions League al suo primo anno nella competizione: questa sera, rientrando da un infortunio, gli bastano sei minuti per rendersi efficace. Decisivo in campionato, altrettanto oggi, si presenta come uomo-qualificazione. Serve altro per far capire che, forse forse, il ragazzo meriterebbe decisamente di più? E dunque lo ribadisco, a costo di sembrare monotona: SOTTOVALUTATO come pochi).

DYBALA 5,5 – Parte bene, si spegne con il passare dei minuti, sbagliando troppo. Ridateci Paulo Dybala. Il più presto possibile. STELLA CADENTE (61′ PJANIC 6 – Pochi minuti in campo garantendo SICUREZZA).

COSTA 6,5 – Valanghe di cross e onnipresente padrone della sua fascia, Per i greci è una SPINA NEL FIANCO.

HIGUAIN 6 – Pur avendo una sola occasione, e pur facendo salire a tratti la squadra, risulta poco decisivo. La sua sufficienza però se la prende. SALVATO IN CALCIO D’ANGOLO

ALLEGRI 7 – Per lui questa sera una sola parola: QUALIFICAZIONE. La ottiene a suo solito, con un gioco non spumeggiante ma tremendamente cinico quando serve. Ciò che basta per festeggiare. In attesa della prossima preda.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Rubriche