Connect with us

Italia

Pier Silvio risponde ad Agnelli: Juventus – Milan è già iniziata!

Non è ancora finita la stagione che si infiamma già la sfida dei più classici del panorama italiano: Juventus e Milan cominciano a riscaldare gli animi e lo fanno per bocca dei loro presidenti.

Questa volta è il delfino della famiglia Berlusconi, Pier Silvio, che intercettato dai colleghi della “Gazzetta dello Sport”, in occasione della presentazione dell’offerta di Mediaset Premium, ribatte all’affermazione di Andrea Agnelli sull’offerta di Mr. Bee.

LE PAROLE DI AGNELLI – “Si leggono dei numeri, ma non sappiamo se corrispondono alla verità. Quando però guardo ai numeri dei bilanci, faccio fatica a trovare una quadra a quel numero”. In occasione della conferenza stampa di fine anno, così il presidente della Juventus aveva risposto a chi gli chiedeva della consistenza delle dichiarazioni di Silvio Berlusconi, il quale rendeva noto che per il 48% della società rossonera avrebbe chiesto a Mr. Bee 480 mila euro.

LA REPLICA DEL PRESIDENTE BERLUSCONI – Non era tardata ad arrivare la replica alle parole di Andrea Agnelli di Silvio Berlusconi. “Con me il Milan ha vinto 5 Coppe dei Campioni, in questi anni la Juve delle cinque finali disputate ne ha vinta solo una”. La stoccata del presidente rossonero la buttava sulla riconoscibilità e valore del brand Milan all’estero, grazie ai titoli europei vinti.

PERSEVERA SULLA STESSA LINEA BERLUSCONI JR. – Sposa la stessa linea di pensiero anche il figlio Pier Silvio. “Il valore (dichiarato della società rossonera) è vero. Il brand del Milan è il più riconosciuto all’estero”. Il vicepresidente nonché a.d. di Mediaset aggiunge: “In Champions tiferò Juve, ma mancano all’appello Milan e Inter. Li aspetto!”.

CHI VALE DI PIU’? – Parrebbe quindi che Berlusconi Jr non abbia dato uno sguardo alla classifica di “Brand Finance Football 50 2015”, la quale pubblicata qualche ora dopo lo scoppio della polemica, aveva sancito una dominanza del club bianconero in termini di valore del marchio.

Proprio grazie alla finale di Champions League disputata il brand della società di corso Galileo Ferraris avrebbe avuto un balzo del 42%, passando dal 13esimo al 11esimo posto e lasciandosi i rossoneri alle spalle (14esima posizione).

Non solo. Per quanto riguarda la classifica che invece misura la forza del brand, la Juventus sorride ancor di più balzando in quinta posizione.

E’ vero. Forse ridurre tutto a meri numeri è minimizzante. Ma se la polemica è scoppiata da un numero, forse è meglio ricondurla sempre ad esso per rendere l’ovvio palese. Perché si sa, spesso l’ovvio è invisibile agli occhi di chi legge.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Italia