Connect with us

Coppe

Sampaoli espugna l’Ecuador. Anche Vidal in rete.

Ecuador KO e Coppa sempre più lontana, intanto il Cile si riappropria del sogno sudamericano.

COPPA AMERICA 2015- Al via la competizione della CONMEBOL, inaugurata dalla vittoria del Cile di Sampaoli.
L’Ecuador intraprende spregevolmente la 44 edizione del torneo più antico del mondo, portavoce della suddetta “maledizione cilena”. Difatti, non sono bastate a La Roja neppure quattro finali per salire sul podio, ma adesso il ct vuole il trionfo.

ECUADOR KO- Sotto pretesa di Sampaoli vigono 11 kamikaze disposti a giocarsi la vita per la maglia.
Vidal tra tutti, centrocampista bianconero, ha esordito ieri sera con una rete dal dischetto dopo un primo tempo di dominio, tuttavia sconclusionato.
Passa in vantaggio il Cile, ancora desideroso di chiudere il match prima del fischio di fine partita.
L’Ecuador resta in corsa, si mangia un gol fatto al 82′ per poi rincasare con ben due reti subite. Arriva la seconda con Edu Vargas. L’ex del Napoli conferma l’esito della gara e assicura la vittoria al Cile che nonostante tutto termina in dieci il match: Mati Fernandez ad abbandonare il campo.
L’Estadio Nacional si spegne quindi con una vittoria casalinga, piccola parte delle aspettative della squadra e in particolare del ct cileno.
Il Cile intraprende un’ottima strada per varcare la soglia dei quarti di finale, mentre Bolivia e Messico disputeranno la gara  alle ore 1:30.
Prevista una notte di gol, meno intensa di quella passata, ma sicuramente sorprendente.
Risulta favorita la squadra di Miguel Herrera, presentatasi come seconda potenza del girone A e per la prima volta portante una rosa tutta innovativa.

Termina così il match di ieri sera: Ecuador KO e Coppa sempre più lontana, intanto il Cile si riappropria del sogno sudamericano.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Coppe