Connect with us

Italia

SCANDALO SAMP: Ciao alle Coppe.

Un passato di mancate verità macchia il presente del team ligure: il calcioscommesse 2012 inchioda l’Europa League. Samp in stand by.

Distante la partecipazione alle Coppe europee anche per il club ligure, ennesimo dopo Genoa e Lazio ad esser coinvolto nei fatti di calcioscommesse.
Dubbi risalenti all’annata 2012 mettono in tilt il ciclo di preparazione alla nuova stagione.

L’UEFA PRETENDE CHIARIMENTI- Richieste rivisitazioni circa le vicende degli anni passati. Tuttavia la Sampdoria non teme i processi, già presentatasi in occasione dell’ammissione consentita al Torino.
Un fattore che l‘Uefa non ha mai considerato punibile mette ora a repentaglio la partecipazione della Sampdoria alle Coppe europee.

Vige tranquillità, le circostanze non scatenano propriamente panico all’interno della società.
Il Club ligure continua ad occuparsi tranquillamente del mercato estivo, provvedendo all’acquisto di validi giocatori in previsione dei preliminari di Europa League.

LA VICENDA- Il patteggiamento del punto di penalizzazione causato dalla squalifica di Stefano Guberti è oggi motivo di grave rischio.
Pertanto anche l’Inter potrebbe aspirare ad un ripescaggio immediato.
Sono ben tre i filoni di inchiesta in cui la squadra di Massimo Ferrero è coinvolta.
Nel primo di essi appaiono dubbi due incontri in particolare: quello di Bari-Treviso e Salernitana-Bari, ipoteticamente venduti per 200’000 euro.
Interessato lo stesso Bari anche nel secondo e terzo filone, ultimo dei quali descritto proprio dalla presenza sampdoriana.
Quel Bari-Sampdoria sarebbe stato venduto per 500’000 euro a Masiello.

Ancora vane le ripercussioni, Stefano Guberti potrebbe essere nient’altro che un espediente difensivo. Intanto la Sampdoria di Walter Zenga è in stand by.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Italia