Connect with us

Si interrompe dopo soli sette mesi l’avventura di Fabio Cannavaro come tecnico del Guangzhou Evergrande. Il ct italiano si era seduto sulla panchina del club cinese il 5 novembre del 2014 su richiesta di Marcello Lippi, che lo aveva fortemente voluto come suo successore, quando il ct di Viareggio era stato promosso a Direttore Tecnico, prima di lasciare l’incarico a febbraio di quest’anno.

L’ERA LIPPI Cannavaro era diventato il tecnico del Guangzhou dopo lo straordinario lavoro di Lippi. L’ex ct della Juventus e della Nazionale italiana era arrivato in Cina nel 2012, all’undicesima giornata della stagione ed in breve tempo aveva trascinato la squadra verso importanti traguardi, come la vittoria di quello stesso campionato (vinto poi anche nel 2014), la Coppa nazionale, ma soprattutto la Champions League Asiatica. Risultati, che solo da un grande allenatore come Lippi ci si può aspettare.

Restano tuttavia incerte le motivazioni che hanno spinto la società ad esonerare l’ex Pallone d’Oro, soprattutto se si considerano i risultati che finora aveva ottenuto. La squadra, infatti, si trova attualmente al primo posto della Chinese Super League insieme allo Shandong Luneng e ha recentemente ottenuto la qualificazione ai quarti di finale della Champions League Asiatica. Sta di fatto che il Guangzhou ha congedato il tecnico napoletano con questo comunicato: Cannavaro durante il suo periodo di lavoro è stato rigoroso, leale e onesto. Ha portato con rispetto la nostra squadra dove poteva arrivare. Auguriamo a lui il meglio per la carriera”.

IL SUCCESSORE – Cambio di panchina, dunque. Il club cinese ha già deciso chi sarà il nuovo ct: la scelta è caduta su Felipe Scolari, ex ct del Brasile, ma reduce dal pessimo Mondiale del 2014.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Estero