Connect with us

Estero

Witsel aspetta la Juventus: “Più lunga è l’attesa, più grande è la ricompensa. La vita va avanti”

Ci aveva creduto. Lo aveva sperato fino all’ultimo. Tutto era fatto: accordi economici, visite mediche e quant’altro. Mancava solo l’ultimo via libera dello Zenit San Pietroburgo per procedere poi alle firme e all’annuncio ufficiale. Quel momento non è mai arrivato e Witsel, dopo un’intera, trepidante giornata di attesa vissuta a Torino, non è riuscito nel suo sogno: diventare un nuovo giocatore della Juventus.

SPERANZA JUVE – Il centrocampista classe 1989, tornato a disposizione del Belgio per l’amichevole di stasera contro la Spagna, ha affidato al suo profilo Twitter la propria opinione e la propria, futura speranza in merito a questa clamorosa vicenda di fine calciomercato: “Più lunga è l’attesa, più grande è la ricompensa. La vita va avanti“.

COLPA DI LUCESCU – La trattativa per portare Witsel alla corte di Allegri era praticamente fatta. All’improvviso, nella sera di ieri, Micea Lucescu, allenatore dello Zenit, ha posto il veto sulla cessione del belga perchè sprovvisto di un sostituto all’interno della rosa. La Juventus aveva anche offerto Hernanes come pedina di scambio per ovviare al problema, ma il tecnico rumeno, forse per ripicca nei confronti del giocatore stesso, il quale non ha deciso di rinnovare il contratto, o forse per antiche ruggini col club bianconero, visto che è stato allenatore dell’Inter (stagione 1998-1999). Fatto sta che il via libera tanto atteso e sperato non è arrivato, impedendo un traferimento che era fatto in tutto e per tutto.

QUALE FUTURO – Il futuro di Witsel ora è ambiguo. Lucescu potrebbe puntare ancora su di lui, ma la sua esperienza in Russia finirà sicuramente in questa stagione. Il centrocampista è in scadenza a giugno 2017 e la Juventus potrebbe prenderlo a parametro zero per il prossimo anno, bloccandolo a gennaio. Non è escluso che i bianconeri, in caso di necessità e considerate le partenze di Asamoah e Lemina per la Coppa d’Africa, possano provare a portarlo a Torino già nella prossima sessione di mercato pagando un piccolo indennizzo allo Zenit. Il presente di Witsel, almeno per ora, è la Russia e il suo freddo campionato.

La pazzia del calciomercato e dei suoi protagonisti. Questa vicenda fa scontenti tutti, dal giocatore alle due società. Chissà se almeno Lucescu sarà soddisfatto…

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Estero