Connect with us

Calciomercato

Juventus, il punto sul mercato: si lavora per il futuro!

Prima di gettarci nel calderone dei nomi e delle operazioni più calde, per quanto riguarda la Juventus, c’è da fare una premessa importante: non verrà fatto alcunché nel mercato di gennaio, se non per definire affari futuri.

Alle luci della ribalta è – come da qualche settimana a questa parte – il nome di Emre Can, centrocampista turco-tedesco in forza al Liverpool, ed in scadenza di contratto con il club della Meresayside. I bianconeri, come detto a più riprese da molti operatori del mercato, si sentono molto sicuri sull’imminente accordo da raggiungere. L’intesa di massima sembra essere stata trovata sulla base di 5 milioni di euro ed un contratto di 4 anni più opzione sul quinto, se non addirittura un quinquennale alle stesse cifre. Tale documento è allo studio dei legali del forte giocatore e non resta che la firma post-revisione, da concordare (firma che può avvenire per regolamento dal 3 gennaio, essendo Can in scadenza di contratto). Il ragazzo, nutrendo grande rispetto per il club, i suoi tifosi e Jurgen Klopp, che lo ha reso un pilastro della mediana Reds, ha scelto di non accasarsi in altri club di Premier League e di onorare al contempo tutto il suo impegno preso con la società inglese. Dovrebbe essere scongiurato il “pericolo” rinnovo, così come lo è sicuramente il richiamo delle sirene di City United.

Il mercato in entrata non è di certo finito qua. Si lavora per il futuro al nome di un altro centrocampista, data la quasi sicura partenza di Stefano Sturaro e l’incognita Claudio Marchisio (il primo è stato blindato per i prossimi sei mesi, a causa dei dubbi sul fisico del secondo, come riporta il giornalista Romeo Agresti). Escluso sicuramente Goretzka, che dovrebbe quasi sicuramente firmare per il Bayern Monaco nelle prossime ore, le mire di Giuseppe Marotta sono rivolte in terra italica. Tre i giovani nomi sul taccuino dell a.d. bianconero: Lorenzo PellegriniBryan Cristante Nicolò Barella.

Proprio a proposito di quest’ultimo, nelle prossime ore è stato annunciato un incontro con il Cagliari per una maxi-operazione che potrebbe gettare le basi di un futuro passaggio del ragazzo rossoblù all’ombra della Mole: indiziato numero uno, al centro della trattativa, dovrebbe invece essere il giovanissimo nord-koreano Han Kwang-Song, primo della sua nazione a segnare un goal in Serie A e che bene ha fatto nella prima parte di stagione in cadetteria, vestendo la maglia del Perugia. Data la forte concorrenza, la Juventus vuole bloccare il prima possibile il ragazzo, ma non sarà facile: si cercheranno di inserire pedine in orbita giovanile della Vecchia Signora, come Cerri Caligara.

Come uno di quegli amori che non finiscono, alla corte di Madama potrebbe approdare Lorenzo Pellegrini, Romano e romanista, che potrebbe però lasciare la Roma lasciandosi sedurre dalle insistite avances di Fabio Paratici Giuseppe Marotta, ingolositi da una clausola di 25 milioni e dalle tante qualità del ragazzo ex Sassuolo, e che proprio al Sassuolo hanno provato a strappare 6 mesi fa. Chissà che il matrimonio si abbia da fare… . Prezzo più elevato, ma fiducia di Massimiliano Allegri allegata al pacchetto, altro nome caldo in duello con l’Inter è quello di Cristante, che l’Atalanta dovrà prima riscattare dal Benfica. La valutazione è, appunto, altina, ma tra i tre qualcuno dovrebbe arrivare. 30 milioni base d’asta, e agente Beppe Riso, che cura gli interessi di alcuni giocatori sui quali i radar della Juve non si sono mai spenti. Con un Lichtsteiner partente a giugno, la fascia destra ha bisogno di un altro uomo, ed in attesa di capire la questione Alex Sandro, e di riflesso quella di Spinazzola, si sondano tante altre piste: Darmian in esubero dallo United e (legato appunto a Riso) quella che porta ad un ex giocatore di Serie A in forza all’AtleticoSime Vrsaljko.

Potrebbero esserci ulteriori sorprese, da qui a giugno. Quelle che sicuramente non ci saranno, hanno però dei nomi e cognomi: prima su tutte quella di Mesut Özil. Costi astronomici e poca utilità. Non ci resta che aspettare, partendo da un quadro generale che ha davvero poche variabili: KhediraChielliniBarzagli Manduzkic dovrebbero restare, mentre in bilico potrebbe essere il futuro di Daniele Rugani, con il rientro di Caldara. Il resto è contorno.

Nato nella provincia di Terni il 20/04/1998, ama il calcio e la scrittura. Cerca di conciliare il tutto con una delle sue grandi passioni: la Juventus. È caporedattore di VoceBianconera.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Calciomercato